Isolamento termico - Insufflaggio



La soluzione di isolamento in intercapedine per pareti perimetrali mediante l’insufflaggio permette di ridurre notevolmente la dispersione termica. Grazie alla tecnica dell’insufflaggio, praticando dei fori nelle pareti, è possibile isolare termo-acusticamente mediante fiocchi in lana di vetro le pareti perimetrali dell’abitazione senza creare disagio all’interno dell’abitazione durante i lavori.VANTAGGI
• Protezione al fuoco.• Isolamento termo-acustico.• Durabilità nel tempo (imputrescibile e inattaccabile dalle muffe).• Confort di posa (genera poca polvere durante le operazioni di insufflaggio).• Velocità di posa.• Non crea disagio all’interno dell’abitazione durante i lavori.• Intervento di riqualificazione energetica dell’involucro dell’abitazione senza bisogno di pratiche edili o di avere il consenso del condominio.
MESSA IN OPERA

Ispezionare l’intercapedine da isolare per verificare lo stato del paramento esterno e del paramento interno. L’insufflaggio non è adatto in caso di intonaco danneggiato (es. crepe) o di significativa presenza di infiltrazioni d’acqua o umidità di risalita. Ispezionare in più punti l’interno dell’intercapedine da isolare con un endoscopio, al fine di verificare lo spessore dell’intercapedine e di verificare l’eventuale presenza di ostruzioni (es. pilastri, calcinacci, ecc.): in prossimità di qualsiasi tipo di ostruzione è necessario incrementare adeguatamente il numero di fori per garantire uniformità di applicazione.L’insufflaggio è consigliato per pareti di spessore di almeno 5 cm.Nel caso in cui l’edificio sia provvisto di una finitura esterna sintetica di alto spessore, accertare il corretto flusso di vapore attraverso la parete procedendo, ad esempio, con una verifica di Glaser.Verificare che eventuali discontinuità dell’intercapedine (infissi, cassonetti delle tapparelle, fori di ventilazione, ecc) siano sigillate e, in caso contrario, procedere alla sigillatura delle stesse prima di applicare Isover InsulSafe.Forare la parete dall’esterno o dall’interno secondo il seguente schema:La distanza massima tra i fori è 1,5 m su una griglia orizzontale e verticale.I fori non devono essere più lontani di 0,75 m da una barriera verticale (es. gli angoli dell’edificio o un pilastro).La fila inferiore di fori deve essere posizionata 0,5 m al di sopra del livello della strada.La fila superiore di fori deve essere posizionata da 0,4 m a 0,5 m al di sotto del confine superiore della superficie da isolare.La distanza massima tra i fori della fila superiore è 1,2 m.I fori della fila superiore non devono essere più lontani di 0,6 m da una barriera verticale (es. gli angoli dell’edificio).Non insufflare al di sotto del livello della strada.Lo schema di foratura di ogni parete deve essere pianificato indipendentemente dalle altre pareti.Predisporre una fila di fori sotto ogni finestra, ogni presa d’aria, ecc.La fila di fori sotto la finestra deve essere posizionata da 0,4 a 0,5 m al di sotto dell’infisso inferiore e la distanza massima tra i fori di questa fila deve essere 0,9 m.Se la finestra è più alta di 1,2 m posizionare un foro aggiuntivo a fianco della finestra, appena sopra l’altezza dell’infisso inferiore.Utilizzare una macchina per insufflaggio compatibile con la lana di vetro.La macchina per insufflaggio deve essere testata prima di ogni cantiere, al fine di assicurare la corretta densità di installazione. Utilizzare un’apposita scatola test, realizzata in accordo con lo standard EN 14064-2: effettuare diverse prove di installazione per impostare i parametri corretti.Realizzare l’isolamento termo-acustico mediante l’impiego di lana di vetro in fiocchi di colore bianco Isover InsulSafe.Posizionare l’iniettore in un foro alla base e all’estremità laterale della parete. Dopo avere riempito questo foro proseguire lungo tutta la fila inferiore e successivamente passare alla fila superiore, fino ad arrivare alla fila superiore della parete.Una volta terminato l'insufflaggio procedere alla chiusura dei fori e all'eventuale tinteggiatura.